Colven e l'assale Bpw

By 18/03/2010News

Il produttore tedesco costruirà un assale dedicato all’installazione del calibratore di pneumatici Vigia, marchio del gruppo argentino Colven.

BPW, gruppo specializzato nella produzione di assali e sospensioni per rimorchi e semirimorchi, ha deciso di produrre un assale già preforato e preparato ad accogliere i sistemi di calibrazione automatica degli pneumatici costruiti dalla Colven con il marchio Vigia. Una collaborazione importante tra due aziende di primo piano per la diffusione di un sistema conosciuto il tutto il mondo e che offre innumerevoli vantaggi ai professionisti del trasporto su ruote. La sicurezza, in primo luogo. Uno pneumatico tenuto costantemente alla corretta pressione d’esercizio ha una vita utile di circa il 20% in più e un rischio di scoppio di circa il 98% in meno rispetto al normale. In caso di foratura, il sistema può continuare a trasferire aria compressa, mantenendo lo pneumatico in esercizio, e consentendo, anche, di terminare il proprio viaggio. Infine, è stato calcolato un risparmio sul combustibile con costi pari al 3% in meno. Caratterizzato dalla sigla NM, quello di Vigia è un sistema che mantiene costante la pressione degli pneumatici, in modo continuo  e automatico, secondo le specifiche stabilite a freddo dalla casa costruttrice. Cuore dell’impianto è una centralina di controllo intelligente in grado di gestire, nella configurazione più evoluta, fino a tre livelli diversi di pressione. Nel caso di un veicolo con semirimorchio, quindi, le ruote anteriori e le posteriori della trattrice, e quelle del semirimorchio saranno sottoposte a una diversa calibrazione. In questo caso specifico, Vigia prevede l’abbinamento di NM 143 e di NM 248. Il primo è un sistema composto da tubi rigidi che passano all’esterno dello pneumatico, aggirandolo, e da un dispositivo che si àncora al centro del cerchio e si collega con la valvola di gonfiaggio.

NM 143 è applicabile a qualsiasi veicolo: dalle motrici dei veicoli industriali, agli autobus, ma anche alle autocaravan o ai veicoli commerciali. NM 248, invece, è un sistema specifico per rimorchi e semirimorchi e raggiunge lo pneumatico dall’interno dell’assale, senza tubi esterni, quindi. L’abbinamento dei due apparecchi può essere gestito da un’unica centralina di controllo sistemata nella cabina del conducente e disponibile in due versioni: a 2 o 3 livelli di pressione. I manometri permettono di controllare la piena efficienza del sistema, che, comunque, avverte il conducente quando entra in funzione per ricalibrare la pressione. In caso di perdite estreme, il dispositivo interviene chiudendo le valvole e interrompendo l’erogazione d’aria con due modalità: la prima elettronica e, se questa non dovesse funzionare, in modo meccanico. In questo modo, se si verificasse una rottura sul circuito Vigia, gli pneumatici non avrebbero perdite di pressione.

Esiste un terzo modello di Vigia NM, il 250, progettato per rimorchi e semirimorchi che vengono agganciati a diverse motrici. In questo caso il sistema è interno e completamente autonomo. Centralina e compressore, quindi, sono integrati direttamente sul rimorchio.

Vigia NM è un progetto nato nel 1984 in Argentina, per volontà del gruppo Colven. Oggi, dopo diversi stadi di evoluzione, vanta 9 milioni di unità vendute in 37 paesi diversi e la partecipazione a 7 edizioni della Parigi Dakar. In Italia è distribuito da Vigia Viesa Italy, con sede a Montemurlo (Prato), una delle 27 filiali che Colven ha aperto nel mondo. Il gruppo argentino produce, inoltre, un sistema di protezione automatica del motore e, con il marchio Viesa, un condizionatore evaporativo.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità (“miglioramento dell’esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella privacy e cookie policy.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento.